07 Settembre 2013, 02:23:36Commento scritto da fabri
Voto: 5.00
alle volte risulta incomprensibile
 
07 Gennaio 2012, 13:09:42Commento scritto da Darkyo
Voto: 6.00
Prendendo spunto dai due commenti precedenti, vi domando: può un romanzo essere al contempo di agile lettura e incomprensibile? Sorprendentemente, la risposta è sì!
Aldiss è un ottimo narratore, abile nel cambio di registro e di ambientazione, capace di condurre con leggerezza il lettore attraverso una trama che definire caotica è un eufemismo; il problema è che forse stavolta ha osato troppo: scenario futuro complesso e articolato, troppi personaggi, dialoghi a volte incomprensibili e a volte in rima (l'idea del musical è venuta anche a me e io odio i musical), intreccio profondamente intricato fatto di storie separate che solo alla fine si riannodano (almeno credo...), lo stesso romanzo si chiude con un interrogativo dell'autore al proprio lettore, interrogativo al quale non sono ben sicuro di saper dare risposta nonostante l'abbia letto con attenzione... E, però, le idee fantascientifiche sono tantissime e tutte originali e affascinanti, il tono è ironico (a volte addirittura parodico) e numerosi sono gli spunti di riflessione su argomenti esistenziali (il determinismo e il libero arbitrio, innanzitutto) e politici (il clima da guerra fredda si sente), non mi sento quindi di dargli un voto negativo.
 
21 Settembre 2006, 13:48:59Commento scritto da drocas
Voto: 4.00
Incomprensibile.
 
26 Aprile 2006, 12:10:38Commento scritto da francibass
Voto: 4.00
Da un grande scrittore come Aldiss mi aspettavo mooolto di meglio. Anche se di agile lettura, la pletora di personaggi e la trama caotica non riescono mai a convincere. Gli spunti interessanti - il pianeta nel passato tra Marte e Giove, il nascondiglio nel monile - non sono sufficienti a dare una valutazione positiva alle 300+ pagine del romanzo. Se poi mettiamo nel conto il ridicolo tentativo stilistico di coniugare il romanzo con il musical, la delusione è profonda: i coretti all'unisono si sprecano e non riescono a essere né poetici né tantomeno divertenti. Con qualche accorgimento diverso forse si poteva ottenere un romanzo dignitoso ma così non ho avuto ripensamenti ad alienarlo dalla collezione.
 
Utenti cui piace il libro
fieramosca, Pio III
Utenti cui non piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente