04 Settembre 2016, 18:05:07Commento scritto da mitd
Voto: 8.00
Premessa: Gerrold aveva promesso il quinto (e conclusivo?) libro del ciclo per il 1998. Siamo nel 2016 e ...

Terzo capitolo ricco di idee... Tensione altissima e colpi di scena! Nuove scoperte sull'ecosistema degli Chtorr! Umani rinnegati che cooperano con gli invasori! Per contenuti, è un romanzo di fs classica da 9. Purtroppo Gerrold indulge nel descrivere scene orripilanti, si dilunga sul processo Mode e sui rimescolamenti interiori del protagonista, e si diverte a inventare "limerick" (io un po' meno a leggerli). Accelerando la lettura delle parti pesanti (e saltando molti dei limerick), è un gran bel romanzo.
 
04 Gennaio 2013, 16:16:06Commento scritto da Nova68
Voto: 8.50
Duplice romanzo di notevole forza, sia legato all'ambiente, con la terra che inesorabilmente sta perdendo la battaglia con l'ecosistema alieno, sia dal punto di vista umano con gli uomini sempre più mutati nello spirito e nelle coscienze. Molti spunti, la la visione distorta da chi cerca una dialogo "inesistente" con chi non vuole dialogo ma solo sudditanza mentale e fisica (rinnegati) e chi cerca di sovvertire, un' aspettativa di dominazione, uno  status quo ormai quasi inesorabile, forse anche in modo conservativo, ma come si può definire conservativo, quando la terra diventa rosa, le piante rosse e le tempeste sono di particelle finissime di color rosato ? Una storia ove i vecchi "dinosauri" umani devono lottare con tutte le forze per non estinguersi, combattere contro creature il cui ecosistema si è evoluto ad una velocità superiore di anni, migliaia di anni rispetto al nostro. Combattere una battaglia, sicuramente persa, ma combattere per non voler arrendersi, per non voler soccombere , per mostrare invece, che la speranza e la tenacia può ancora sovvertire il risultato finale. Per dimostrare che l'esser Uomo, vuol dire essere un combattente sino alla fine.
 
26 Aprile 2008, 14:22:19Commento scritto da Darkyo
Voto: 9.50
L'ecologia chtorran ha ormai irrimediabilmente invaso la Terra,mutando  la stessa ecologia umana che in questo romanzo, dal taglioinaspettatamente psicologico, appare sull'orlo di una vera e propriarivoluzione. Da un lato i rinnegati, umani in via di trasformazionenell'ottica di un rapporto dai contorni incerti e misteriosi con glialieni, dall'altro l'esercito, i conservatori per eccellenza, dispostia tutto per fermare l'invasione. Ancora un ottimo romanzo, seppurmolto diverso dai precedenti.
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente, vickenzyme
Utenti cui non piace il libro