14 Giugno 2018, 15:39:22Commento scritto da astrologo
Voto: 6.50
Vorrei che qualcuno mi spiegasse il titolo di questi racconti (intendo quello scritto in copertina) Anche l'illustrazione in copertina è fuorviante e a tutto puoi pensare meno che a dei racconti incentrati su una specie di agente segreto, che a differenza di James Bond, non ha gadget di nessun genere, se non un alta preparazione individuale. Se non ci fosse l'ambientazione futuristica erano da "segretissimo". Leggibile a chi piace lo stile pacato alla Fleming.
 
10 Ottobre 2009, 13:21:00Commento scritto da Darkyo
Voto: 6.00
Più che una antologia è una raccolta di tre racconti lunghi aventi per protagonista un uomo senza nome e con mille identità chiamato a investigare su casi ai confini con la fantascienza. Dico confini perché di fantascientifico c'è ben poco e comunque relegato a far da sfondo alle storie, mai completamente integrato all'interno della trama che rimane quella di un classico giallo/thriller. Lo stile è ottimo, qualche idea originale c'è (il canto dei delfini del secondo racconto), ma niente di più.
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente
Utenti cui non piace il libro