31 Luglio 2017, 13:22:11Commento scritto da astrologo
Voto: 6.00
romanzo di difficile collocazione: in un impianto fantascientifico si sviluppa una storia horror ai confini dello splatter, comunque scritta in linguaggio gergale . Coinvolgente, ma, a mio parere non era da mettere sulla collezione principale.  Termina in maniera rocambolesca, forse per fare un seguito.
 
26 Agosto 2014, 12:20:56Commento scritto da Nova68
Voto: 6.50
Divertente! letto al mare nei giorni di pioggia (praticamente tutti, estate 2014). Peccato che la mia copia avesse 10 pagine di un altro romanzo (romani?!).......
 
06 Marzo 2011, 00:35:06Commento scritto da necronomicon100
Voto: 7.50

Abbastanza "crudo" ma molto piacevole da leggere
 
09 Gennaio 2010, 01:03:16Commento scritto da maxpullo
Voto: 8.00
Questo libro per me è stata una simpatica sorpresa: non pensavo che dopo Robert Sheckley o Douglas Adams un altro autore di fantascienza potesse farmi ridere così di gusto.
Il genere è assolutamente indefinibile essendo un valido ibrido tra lo splatter del peggior tipo, la fantascienza dei B-movies ed il comico/ironico tipo spaghetti western, ma la cosa più sorprendente è osservare come il linguaggio scelto, i dialoghi tra i personaggi ed i loro pensieri siano talmente brillanti da far diventare irresistibili e gustose anche le scene più ripugnanti e le situazioni più grottesche.
I cosidetti film "a basso budget" ossessivamente proiettati sugli schermi del Drive-in che fa da teatro alla vicenda sono quasi certamente l'oggetto ultimo della satira dell'autore il quale, grazie appunto ad uno stile brillante riesce non solo a mettere alla berlina questo genere di pellicola, ma anche sorprendentemente a sfruttarne le caratteristiche salienti per creare una trama assolutamente imprevedibile e godibile pur nella sua voluta mancanza di originalità.
La brevità del romanzo, unita ad un buon ritmo della vicenda, consente infine all'autore di riuscire a mantenere uno stile brillante sino alla fine e soprattutto di evitare di scivolare nel cattivo gusto o nella noia.
Un capolavoro.
 
09 Agosto 2009, 00:03:48Commento scritto da nottolone
Voto: 9.00
Esilarante, scritto davvero bene. La storia e' inquietante.
 
04 Maggio 2006, 22:43:00Commento scritto da cat
Voto: 5.50
In America è diventato un cult. ??? Personalmente l\'ho trovato ridicolo. Ha però il pregio di essere molto corto, così si riesce a leggerlo tutto.
 
07 Luglio 2005, 14:29:59Commento scritto da squeezo
Voto: 6.50
L'ho trovato piacevole nella lettura, un po' splatter ma vabbè, c'è di peggio in giro!!
 
21 Aprile 2005, 09:59:25Commento scritto da Stormbringer
Voto: 5.50
Genere non facilmente identificabile , letto svogliatamente , qualche scorcio simpatico , c'è molto di meglio .
 
Utenti cui piace il libro
Soci della Tana del Trifide:

Vedi il profilo utente


Utenti non associati:

Free Will, Franz, raffa, robipek, TigerSteve21
Utenti cui non piace il libro