20 Settembre 2015, 22:49:38Commento scritto da antosimov
Voto: 7.00
Non avevo mai letto questo romanzo. sono un appassionato di Dick, ma la trilogia di VALIS è stata sempre mal presentata dalla critica, come romanzi della conversione religiosa di Dick.
Credo che chiunque abbia il diritto di convertirsi ma non mi sembra questo il caso.
Il Dio descritto è indeciso, smemorato, a volte cinico, quasi umano. Ho ritrovato invece tutte le tematiche di Dick, universi alternativi, molteplici realtà, sogni che creano mondi virtuali.
Ebbene anche Dick è cambiato, meno pessimista ma indubbiamente GENIALE e ottimo scrittore.  
 
09 Ottobre 2008, 20:29:59Commento scritto da maxpullo
Voto: 5.50
Il tema (l'eterna lotta tra il bene ed il male) è affascinante e sviluppato in maniera originale, ma la prolissità ed il continuo rimando a oscuri temi e miti della religione ebraica giocano un brutto scherzo a questo racconto la cui lettura si fa via via più faticosa ed, a volte, addirittura irritante.
Lo spunto iniziale di riscrivere la storia della natività in chiave fantascientifica, con la divinità che mette suo figlio nel ventre di una astronauta allo scopo di portarlo sulla Terra per combattere il male, è ottimo, ma si perde starda facendo in una serie di eventi oscuri e di difficile lettura.
Probabilmente leggendo le altre due storie della trilogia di cui questo romanzo fa parte, gli eventi potrebbero essere visti in una luce diversa ed acquisire maggiore significato, ma la difficoltà di lettura è innegabile e non credo che riprenderò in mano questo libro in futuro.
 
Utenti cui piace il libro
fieramosca
Utenti cui non piace il libro
attiliosfunel