16 Marzo 2016, 08:03:26Commento scritto da grifone58
Voto: 3.00
Probabilmente non l'ho capito, ma lo reputo uno dei peggiori Urania mai letti, pesantissimo
 
25 Febbraio 2016, 21:26:57Commento scritto da doge
Voto: 3.00
Il signore dei sogni:confuso,caotico e anche poco realistico (il prot,che proprio per svolgere il proprio lavoro ha una volonta granitica ed è molto intelligente,cade alla prima donnina che gli fà gli occhi dolci [anche se cieca]) Il finale era prevedibile e ben gli sta....voto:4

Il secondo racconto,non molto più breve del primo tra l'altro,bhè,se volevo leggere un porno andavo in un sexy shop...Voto:2

Totale:Voto 3 , soldi e tempo buttati via purtroppo..;-(
 
18 Novembre 2015, 09:09:21Commento scritto da nickel
Voto: 6.00
Ho letto solo il primo. Semplice, niente di che
 
08 Luglio 2015, 11:20:31Commento scritto da astrologo
Voto: 3.00
Qui c'è da fare una considerazione: Per il primo racconto/romanzo si deve avere una nozione di psichiatria a dir poco approfondita (avendo letto sia Freud che Young, non mi sento di dire di averla del tutto). Và da sé che non è fantascienza. Con un po' di intuito ho capito il finale che sembra sconnesso con il resto del racconto. Ma che fatica voto 5
Il secondo racconto è pornografico. Se, per leggere fantascienza debbo trovarmi scritti simili ai peggiori romanzi del genere porno, allora, con molto dispiacere dovrò rinunciare definitivamente a leggervi. Sia chiaro, non sono una persona chiusa, tutt'altro. Ma l'amore verso la nostra controparte (nel mio caso mia moglie) non è solo sesso, ma comprensione, amicizia, vivere assieme nel bene e nel male, potersi svegliare avendola accanto. Quindi vi prego non scadete nelle banalità pornografiche in futuro. Neanche dò un voto a questa robaccia.
 
25 Giugno 2015, 19:18:00Commento scritto da Arne Saknussemm
Voto: 6.00
Il romanzo non mi è piaciuto un granchè, oggi risulta un pò datato e non ha un gran ritmo (e questo è probabilmente legato al fatto che la novella è stata allungata per farne un romanzo); per di più per apprezzarlo come si deve servirebbe almeno una infarinatura di psicologia, psichiatria classica ed un minimo di conoscenza delle teorie psicoanalitiche (cosa che a me manca); inoltre i temi presenti in "Il Signore dei Sogni" sono stati abbondantemente sviluppati in seguito da diversi autori e questo toglie al romanzo, per lo meno agli  occhi del lettore di oggi, gran parte del suo fascino.
Tuttavia è innegabile l'importanza storica di questo testo, sia dal punto di vista dei contenuti che da quello dello stile e del linguaggio. E' degno di nota il fatto che Zelazny descrive, già nel lontano 1966, la realtà virtuale (o per lo meno qualcosa di molto simile).
 
24 Giugno 2015, 13:55:51Commento scritto da malessia
Voto: 6.00
Su zelazny: davvero buoni alcuni spunti, ma racconto sviluppato male. A tratti noioso, a tratti completamente incomprensibile. Il finale poi é davvero orribile. Scontato, veloce, e allucinato. Pare più un trip sotto acido dell autore. Peccato perché l idea era buona, il mondo creato pure, e alcuni temi psicologici interessanti.  Esempio la teoria dell uomo come anello mancante. Voto 4,5, di più proprio non riesco a dargli. Non bastano alcune buone idee per saper scrivere una storia interessante.
Il secondo racconto invece é stupendo! Idea di base molto intrigante e originale, società molto realistica e racconto della ribellione appassionante. Chi sinceramente non desidererebbe una realtà virtuale dove poter soddisfare tutte le proprie fantasie sessuali senza problemi di pudore, consenso, limiti o rischio di farsi/fare male? Chi non desidererebbe poter avere una qualunque relazione con gli uomini e le donne più affascinanti in qualunque contesto reale o fantastico? L unici limite che ho trovato é il moralismo degli autori, forse dovuto alla necessità di scusarsi per una storia del genere di fronte alle masse bigotte. Ma il dualismo donne buone/maschi burini, la costante critica perbenista al "sesso facile fatto per piacere" stona di fronte alla storia. E lo dico da donna. Voto 7.5, senza perbenismo cattolico sarebbe stato ben più alto.
Media 6
 
20 Giugno 2015, 14:43:53Commento scritto da bibliotecario
Voto: 6.00
Zelazny non fa per me ed anche questo romanzo mi risulta illeggibile, trama mal concepità e criptica finale che non ho proprio capito. La fantascienza è altra cosa.
A salvare il salvabile da questo disastro ci pensa la coppia DeMatteo Fabriani che con il loro racconto lungo YouWorld mi hanno strappato più di un sorriso e di una riflessione. Avrei intitolato YouWorld il volume ed in coda avrei messo Zelazny se proprio non se ne poteva fare a meno.  
 
17 Giugno 2015, 18:56:42Commento scritto da antosimov
Voto: 5.50
Anche rimanendo concentrati è di difficile comprensione e quindi poco coinvolgente.
Ermetico, poco scorrevole.
devo dire che anticipa di molto un film con Di Caprio che ho visto ultimamente, per questo motivo non mi sento di dare un voto molto basso.  
 
16 Giugno 2015, 20:01:51Commento scritto da belvas
Voto: 4.00
Per certi aspetti è profetico;l'alienazione del singolo, il cosidetto edonismo "reagananiano", le realtà virtuali, ed anche una sonora lezione per il protagonista dpo il delirio di onnipotenza. Certo va letto con la dovuta concentrazione, altrimenti si fa fatica a districarsi tra i vari sogni, ma mi è piaciuto.
Ma trovo non condivisibile la scelta di inserire un racconto lungo, che di collezione ha poco, un po poco per festeggiare l'aumento del prezzo di copertina. Voto 8 per l'uno voto 0 per l'altro, la media è spietata. Un occasione sprecata
 
Utenti cui piace il libro
twiller
Utenti cui non piace il libro
Paolo-42, Ender Wiggin