Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
marsman60 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
attiliosfunel attiliosfunel 
marco.kapp Vedi il profilo utente 
maxborgo maxborgo 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(52)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:1076
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.75
 
N.:   1068
Ricordi di domani
Philip K. DICK (ps. di Philip Kindred DICK)
     Traduzione: Vittorio CURTONI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   14 Febbraio 1988 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   I Hope I Shall Arrive Soon, 1985
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   160
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 14/09/2018-15:35:00
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Un'antologia inedita di Philip K. Dick è sempre un ghiotto boccone per qualunque appassionato di buona fantascienza, specialmente quando raccoglie dieci storie provenienti da due distinti periodi della carriera di questo grande scrittore: gli esordi e gli ultimi cinque anni della sua vita. Tutti i temi più caratteristici di Dick sono presenti, dai poteri ESP agli alieni impiccioni, dai viaggi interstellari alle società future, senza scordare i computer e gli incidenti spaziali. Un'occasione unica per gustare il meglio di un autore capace di giostrare fra i paradossi umoristici (Breve vita felice di una scarpa marrone) e le più delicate situazioni umane (Il caso Rautavaara), conservando sempre quell'inimitabile e aggressiva originalità che lo ha reso un maestro della fantascienza moderna. In appendice, Come costruire un universo che non cada a pezzi in due glomi, I'ultimo saggio sulla sf firmato da Philip K. Dick.