Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
fabri fabri 
Visitatore Visitatori(56)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Fantascienza Book Club - Sevagram

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:9874
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   2
Il campione eterno
Michael MOORCOCK
     Traduzione: Sebastiano FUSCO e Riccardo VALLA
     Copertina: Don MAITZ
 
Data:   Dicembre 1985 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Eternal Champion, 1970
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 205
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:  
 
 
  Ultima modifica scheda: Stilgar 17/05/2011-16:48:01
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
In un universo dove coesistono diversi piani di realtà, il Campione Eterno assume nomi diversi nelle diverse dimensioni, ma è sempre accompagnato dalla Spada Nera. Nel momento decisivo del conflitto fra Ordine e Caos, il Campione Eterno ricompare con la sua Spada: un'arma che possiede un'intelligenza maligna e quasi umana, e che sempre cerca di impadronirsi della volontà di chi la impugna.
Erekose è il nome assunto dal Campione in un mondo coperto dai ghiacci, sotto un sole morente, e questo ciclo è il primo in cui Michael Moorcock ha presentato il suo concetto di multiverso ("multi-universo"): l'universo dove coesistono numerose realtà alternative, e dove si svolgono alcuni fondamentali drammi cosmici, vissuti e ripetuti da successive incarnazioni degli stessi personaggi, in modi e tempi diversi.
"La Spada Nera deve nutrirsi. E se non potrà nutrirsi delle anime dei nemici, si nutrirà di quelle degli alleati".