Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
zecca_2000 zecca_2000 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(47)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:826
 
Piace a 4 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   818
I super-alieni di Lemuria
Ron GOULART
     Traduzione: Vittorio CURTONI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   13 Gennaio 1980 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Hello, Lemuria Hello, 1979
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   152
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 07/02/2014-20:26:18
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
L'assassino entrò e ordinò frittelle di soya. Era una calda e piacevole mattina californiano, nella cittadina di Organic, l'ultimo giorno di aprile del 2022. Una debole brezza spirava dal Pacifico e dalla spiaggia sottostante. L'assassino era basso e tarchiato, di carnagione scura, vestito di un immacolato completo bianco e di un bianco, immacolato turbante. Nel suo bianco e immacolato borsello portava un fulminatore nero.  Ehi, sahib! disse quando Conger gli ebbe messo davanti il piatto, queste mi sembrano le frittelle più appetitose della mia vita. La dea Kali mi è favorevole! Masticò il proprio boccone con mugolii di gioia e piccoli brividi di piacere. Poi la sua mano sinistra scivolò nel borsello e tornò fuori col fulminatore. Ma Conger fu più svelto di lui, lo colpì al polso con un calcio fulmineo, e il fulminatore andò a sbattere contro una trave. Ne sprigionò un raggio di intensa luce violetta che sfiorò la testa dell'assassino.  Ehi! fece appena in tempo a gridare l'assassino, mentre la testa svaniva completamente e l'immacolato turbante andava a insaccarsi nel collo dell'immacolata giacchetta bianca... In altre parole: un altro romanzo nella sarcastica, feroce, movimentatissima, insuperabile vena di Ron Goulart.