Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(41)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

I Grandi del Fantastico|I Grandi - Mondadori

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:81015
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
Grimpow. L'Ultima Strega
Rafael √ĀBALOS
     Traduzione: Carla GAIBA
 
Data:   2 Marzo 2010 ISBN:    9788804596141
Tit.Orig.:   Grimpow y la Bruja de la Estirpe, 2009
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   150 x 224
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   355
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 22/04/2016-16:13:31
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Il destino si √® compiuto: Grimpow ha fra le mani la Pietra Filosofale, l'oggetto pi√Ļ potente al mondo, che garantisce l'immortalit√† ed √® fonte di infinita conoscenza. Ma il re di Francia, colpito da una maledizione mortale, vuole la Pietra, a ogni costo, e servendosi del suo oscuro complice, il temibile inquisitore Bulvar de Goztell, fa di tutto per uccidere il ragazzo, fuggito a Parigi. In realt√†, soltanto una persona ha il potere di impadronirsi della pietra: √® Agnes Lebuy, giovane e bella, rinchiusa da un anno nelle segrete della Torre del Tempio, con l'accusa di stregoneria. Ignara della propria antica discendenza e dell'inesorabile sorte che l'attende, la ragazza entra in contatto con Grimpow. Potrebbe essere la sua unica alleata. O la sua peggiore nemica. Sullo sfondo di una Parigi minacciosa e nera, la nuova storia del grande scrittore spagnolo.