Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
attiliosfunel attiliosfunel 
maxborgo maxborgo 
Visitatore Visitatori(24)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:802
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   794
Nato d'uomo e di macchina
Ted WHITE
     Traduzione: Beata DELLA FRATTINA
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   29 Luglio 1979 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Android Avenger, 1965
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   152
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 07/02/2014-19:39:20
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Tutt'a un tratto mi trovai a muovermi così veloce che gli altri passeggeri scesi con me dal convoglio della metropolitana mi sembravano fermi, inchiodati sulla banchina. In pochi secondi mi trovai in cima alla lunga scala e fuori della stazione, lanciato per Fulton Street a 60 km l'ora... Che cosa mi stava accadendo? Quale forza s'era impadronita di me ? Il mio corpo svoltò nell'entrata di un palazzo d'uffici e piombò in una stanza dove un uomo era seduto alla tastiera di un computer. L'uomo aveva appena cominciato a girarsi quando un sottile raggio rosso, scaturito da me, lo tagliò in due dalla testa all'addome. Poi il raggio sparì e io restai immobile e annichilito. Finora ero stato Bob Tanner, un normale cittadino... Ma adesso cos'ero: un uomo, o una macchina per uccidere?