Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(72)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Costa bianca (I Romanzi di..)

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:77
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 5.00
 
N.:   77
I giorni dell'atomo
Teldy NAIM (ps. di Jacques PAPY)
     Traduzione: Patrizio DALLORO (ps. di Maria Teresa MAGLIONE)
     Copertina: Curt CAESAR
 
Data:   20 Aprile 1955 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Paradis atomiques, 1949
Note:   In copertina lo pseudonimo dell'autore √® riportato come Naim TELDY
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 26/08/2018-19:01:15
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
L'autore in persona vi presenta questo piacevole significativo romanzo, che contiene sotto il velo della favola una sua profonda morale, la domanda stessa che angoscia gli uomini del nostro tempo: la nostra civilt√† tecnica ci porter√† alla felicit√†? ¬ę Gli avvenimenti raccontati in questo libro ¬Ľ ci dice l'autore ¬ęSono la trascrizione e la traduzione fedele del contenuto di micropalinsesti di autore anonimo, ritrovati nelle grotte del'Alto Niger dall'illustre speleologo vesuviano P√©rihelie Abbeokouta. Non possiamo spiegare la natura esatta dei termini tratti dal palinsesto, come, per esempio, la parola "onirocaseina" o "isoformica" o "transnylon", che, a noi che viviamo nel XXXII secolo, non dicono assolutamente nulla. Ma siamo sicuri che i personaggi e le circostanze di questo racconto, vissuti intorno all'anno 2050, ossia in un'epoca molto lontana, non sono immaginari; come indicano certe particolarit√† del racconto, le persone che agiscono in queste vicende sono realmente esistite nel XXI secolo e la nostra storia conferma i fatti esposti, per lo meno per quanto ne sappiamo. Per quanto possiamo giudicare, non c'√® nessuna intenzione politica nel resoconto che vi presentiamo: soltanto, forse, un antico e innocente scetticismo che si basa sull'eterno ricominciare dei cicli della storia e della coscienza degli esseri umani, dopo lo svolgersi della necessaria parabola¬Ľ. Noi, uomini che viv√¨amo all'alba dell'era ato- mica, seguendo l'autore in questo suo audace sguardo nel futuro, sentiamo che questa favola pu√≤ diventare domani una terribile realt√†.