Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Albyxz Albyxz 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
H.P.L. Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(44)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

La Scala - Rizzoli

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:69003
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
Un nome senza volto
Robert LUDLUM
     Traduzione: Marco AMANTE
     Copertina: Paolo GUIDOTTI
 
Data:   Ottobre 1981 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Bourne identity [1980]
Note:  
 
Genere:   Libri->Spy Story
 
Categoria:   NON FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   145 x 225
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   488
 
 
  Ultima modifica scheda: Vecchio47 22/04/2016-18:38:31
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Dopo che una violenta tempesta ha sconvolto il Mediterraneo settentrionale, un uomo allo stremo delle forze, disperatamente aggrappato a un relitto, sta andando alla deriva. Alcuni pescatori raccolgono il naufrago al largo e, dopo averlo sommariamente soccorso ed essersi resi conto che è gravemente ferito da colpi di arma da fuoco, lo lasciano alle cure di un medico su un'isoletta nei pressi di Marsiglia. Occorrono mesi e mesi prima che l'uomo possa essere dichiarato fuori pericolo, ma la sua memoria sembra compromessa irrimediabilmente: non ricorda il suo nome né le sembianze del suo volto perché i lineamenti, come denotano alcune sottili cicatrici, sono stati precedentemente ricostruiti. Con l'aiuto del medico riesce solo a intuire che la sua trascorsa attività non doveva essere normale; soprattutto doveva essere ben pericolosa se ora si trova in quelle condizioni. Unico punto di partenza per iniziare la ricerca della sua vera identità è una minuscola pellicola che il medico ha scoperto inserita sotto la pelle della coscia destra: c'è indicato il nome di una banca zurighese e il numero di un conto cifrato. Con questi soli elementi, l'uomo lascia l'isola con un po' dì soldi e documenti falsi che gli fornisce il medico; dopo una serie di spericolate e rocambolesche avventure riesce finalmente a raggiungere Zurigo e a presentarsi alla banca: grazie a quel numero segreto, scopre di essere conosciuto sotto il nome di Jason Bourne e di essere intestatario di una somma enorme. Ma perché qualcuno ha tentato e tuttora tenta dì ucciderlo con ogni mezzo? E a che cosa si riferiscono le visioni confuse — strade, case, volti — e le immagini di violenza e di pericolo che, di quando in quando, gli affiorano alla mente? Ma ciò che più lo preoccupa è rendersi conto di essere altrettanto spie-tato e, a volte, anche più abile dì coloro che vogliono eliminarlo. Confusamente Bourne sente di essere al centro di un'oscura manovra, di non essere altro che una pedina di un gioco raffinato e machiavellico di cui non conosce scopi e regole.