Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(29)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:686
 
Piace a 1 utente
Non piace a 4 utenti
Media: 5.13
 
N.:   678
I danzatori di Noyo
Margaret St. CLAIR (ps. di Margaret SAINT CLAIR)
     Traduzione: Maria Benedetta DE CASTIGLIONE
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   31 Agosto 1975 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Dancers of Noyo, 1973
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   176
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 10/09/2018-15:17:38
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
In una California sconvolta e spopolata da una terribile epidemia, i superstiti sono tornati alla pi├╣ antica forma di organizzazione sociale, la trib├╣. E sebbene siano ancora in uso alcune reliquie del nostro tempo, autostrade in rovina, vecchie motociclette, motel cadenti, tuttavia la gente vive di caccia e pesca, pratica riti primitivi e usa ogni sorta di droghe magiche. ├ł un mondo di visioni, incantesimi, allucinazioni, dominato dai Danzatori, creature semi-sintetiche e ritenuti immortali, e dai Mandarini, che sono gli attuali hippies, invecchiati, e impauriti dalle nuove generazioni. La rivolta di Sam Mac Gregor contro questa tirannia, mette in moto una ricchissima affascinante catena di peripezie, dove sequenze di sogno alla Bunuel si mescolano ad avventure di viaggio e di fuga tra bizzarre comunit├á, ad orrori da romanzo gotico, a intuizioni futuribili e a folgoranti invenzioni fantascientifiche.