Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
sklerotiko sklerotiko Amico di Urania Mania
Vecchio47 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
stalker1 stalker1 
zecca_2000 zecca_2000 
Visitatore Visitatori(16)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Narrativa Nord - Nord

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:62818
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 7.75
 
N. Volume:   293
Titolo:   Gli Inganni di Locke Lamora
Autore:   Scott LYNCH
   Traduzione: Anna MARTINI
   Copertina: Silvia FUSETTI
 
Data Pubbl.:   Settembre 2007 ISBN:    9788842914822
Titolo Orig.:   The Lies of Locke Lamora, 2006
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 210
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   607
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 15/04/2016-18:32:52
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Dicono che Locke Lamora non abbia rivali nei duelli. Dicono che sia alto, prestante e fascinoso. Dicono che la sua missione sia di rubare ai ricchi per dare ai poveri. Si sbagliano. Basso di statura, deboluccio e un po' imbranato con la spada, Locke ha un unico punto di forza: nessuno lo può battere quanto ad astuzia e abilità truffaldina. E benché sia vero che ruba ai ricchi (e a chi, di grazia, dovrebbe rubare?) nessun povero ha mai visto un soldo bucato dei suoi furti. Tutto ciò su cui mette le mani lo tiene per sé e per i Bastardi Galantuomini, la sua banda, che ha come motto: «Vogliamo essere più furbi e più ricchi di tutti gli altri».  Dopo un'infanzia da orfano, e un duro apprendistato dal mitico Forgialadri, adesso Locke si sente il re di Camorr, una città che sembra nata dall'acqua, ornata di migliaia di ponti e di sontuosi palazzi barocchi, e popolata da mercanti, soldati, accattoni e, ovviamente, ladri. In realtà, Camorr è il dominio di Capa Barsavi, perversa mente criminale che da qualche tempo è impegnato in una lotta senza quartiere con il Re Grigio, altro personaggio decisamente poco raccomandabile. Impiccione per natura, Locke si ritrova suo malgrado in mezzo a questo scontro di titani e rischia di lasciarci le penne. Anche perché il suo misterioso passato nasconde un terribile segreto…