Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
capitanklutz capitanklutz 
fabri fabri 
Algernon Algernon 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
ciccio ciccio 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(41)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:621
 
Piace a 12 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 6.71
 
N.:   613
Galassia che vai
Frank RUSSEL (ps. di Eric Frank RUSSELL)
     Traduzione: Hilja BRINIS
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   4 Marzo 1973 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Great Explosion, 1962
Note:   In copertina ed in costa il nome dell'autore è riportato come Frank Russel
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   160
 
RISTAMPA del numero: 299
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 10/09/2018-12:29:54
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Giornalisti, sociologi, psicologi, educatorisi chiedono (e ci chiedono) sempre più spesso perché la fantascienza abbia da qualche tempo a questa parte tanto successo. Possiamo rispondere invitandoli a leggere questo romanzo, che quando apparve su Urania dieci anni fa poteva sembrare una spiritosa, stravagante bizzarria, niente di più. Joannes Pretorius Van der Blieder era un fissato dello stesso ordine di Unk (quello che scoprì il fuoco), di Wunk (quello che scoprì la ruota), di Galileo, di Leonardo, dei fratelli Wright e di tanti altri che hanno offeso l'ortodossia compiendo l'impossibile. L'impossibile è la propulsione Blieder, che apre di colpo, in tre pagine, la via delle stelle all'umanità. Ed ecco che la tragedia della sovrappopolazione (chi ne parlava dieci anni fa?) si trova risolta; ecco che i ribelli, i vagabondi, gli anarchici, i refrattari, i contestatori d'ogni specie (chi se li sognava dieci anni fa?) possono andarsene per le galassie a fondare le loro libere comunità; ecco che un'immensa astronave viene inviata presso quei matti per unificarli sotto la protezione terrestre. Come sarà ricevuta?