Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
nollicus Vedi il profilo utente 
massimo massimo 
fabri fabri 
wawawa Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(40)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:617    
 
Piace a 5 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.70
 
N. Volume:   609
Titolo:   L'anomalia
Autore:   Jerry SOHL
   Traduzione: Maria Benedetta DE CASTIGLIONE
   Copertina: Karel THOLE
 
Data Pubbl.:   7 Gennaio 1973 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   The Anomaly, 1971
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   160
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 03/02/2014-16:23:26
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Il mito della donna visitata da un essere soprannaturale e che si trova a dare alla luce una creatura divina, ├Ę antichissimo, come si sa, e presente in quasi tutte le religioni. In anni recenti, ├Ę stato capovolto nel celebre best-seller "Rosemary's Baby", e anche la fantascienza l'ha qualche volta utilizzato, con le dovute modifiche, per i propri fini. In questa sua variante, Jerry Sohl non insiste tanto sull'horror (che pure c'├Ę, ed ├Ę di qualit├á raccapricciante) quanto sui rapporti via via pi├╣ difficili e tesi che si creano tra un americano medio, che sa con assoluta certezza clinica che sua moglie non pu├▓ avere figli, e una americana media, che con altrettanta certezza sente di aspettare un bambino. ├ł la storia di due ossessioni divergenti, di due fanatismi divisi dal muro della follia. Soltanto il lettore ├Ę nella posizione di giudicare le mosse e gli errori dei due disperati protagonisti, e del loro quasi sempre invisibile compagno.