Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Fedmahn Kassad69 Fedmahn Kassad69 
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(45)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Tascabili Immaginario - Fanucci

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:5975
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
Il risveglio di Erode
Greg BEAR
 
Data:   Marzo 2003 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Darwin's Radio, 2003
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:  
Tipologia:   Principali Dimensioni:  
Contenuto:   Non specificato  Nr pagg.:  
 
 
  Ultima modifica scheda: 14/04/2006-08:32:32
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Christopher Dicken, un ‘cacciatore di virus’, ha scoperto una forma influenzale che colpisce le madri in attesa e i loro figli, come in una nuova strage degli innocenti. Una notizia che giunge dalle Alpi è forse la scioccante conferma di questa possibilità: antiche malattie codificate nel DNA umano aspettano come draghi addormentati il momento del risveglio, per tornare a essere pericolose. Una brillante e giovane biologa, Kaye Lang, ne è convinta, e tutto fa pensare che la sua controversa teoria possa essere una terrificante realtà. Quando la diffusione di questa apparente malattia, chiamata il ‘Morbo di Erode’ minaccia di trasformarsi in una vera e propria pestilenza, esplode il disagio sociale... Dicken e Lang dovranno mettere assieme il puzzle in cui si cela il disegno di una possibile evoluzione della razza umana… se vi sarà ancora, in futuro, la razza umana.