Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
tehom tehom 
Zia Marisa Zia Marisa 
zecca_2000 zecca_2000 
aidoru aidoru 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(55)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:587
 
Piace a 4 utenti
Non piace a 2 utenti
Media: 5.80
 
N. Volume:   579
Titolo:   La valle condannata
Autore:   L. P. DAVIES (ps. di Leslie Purnell DAVIES)
   Traduzione: Beata DELLA FRATTINA
   Copertina: Karel THOLE
 
Data Pubbl.:   14 Novembre 1971 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   Genesis Two, 1969
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   168
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 08/09/2018-14:59:24
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Grazie soprattutto ad Agatha Christie e alla sua Miss Marple, il lettore di Gialli sa che i tranquilli villaggi inglesi si prestano ammirevolmente al delitto e alle indagini poliziesche. Ma il lettore di Urania sa anche, grazie soprattutto a L. P. Davies, che gli stessi villaggi si prestano non meno ammirevolmente ai fenomeni tipici della fantascienza e alle pericolose avventure che ne conseguono. Nell'uno come nell'altro caso la funzione del quieto villaggio, con i suoi abitanti qualunque e la sua vita in apparenza monotona, ĆØ di fornire alla narrazione una cornice perfettamente familiare, quotidiana, realistica: ma una cornice che a pag. 10 giĆ  comincia a incrinarsi e a pag. 20 va in pezzi, lasciandoci sgomenti a guardare dalla finestra del nostro ex-tranquillo cottage, il piĆ¹ imprevisto e pauroso degli spettacoli.