Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
capricorno52 capricorno52 
Visitatore Visitatori(46)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:586
 
Piace a 21 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 9.12
 
N.:   578
Abissi d'acciaio
Isaac ASIMOV
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   31 Ottobre 1971 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Caves of Steel, 1954
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   180
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 31/01/2014-23:01:31
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Chi ha ucciso Roj Sarton sulla soglia di casa con una scarica di disintegratore? Da qualunque parte la si prenda, è una patata bollente. La vittima viveva a Spacetown, la misteriosa città che gli Spaziali hanno eretto, dietro un impenetrabile campo di forza, vicino a New York; era uno scienziato specializzato nella costruzione di robot positronici, e la sua morte costituisce un incidente diplomatico gravissimo, e può scatenare fra i Terrestri contraccolpi ancora più gravi. Ecco allora Elijah Baley, il detective della polizia di New York già noto ai nostri lettori (Urania 507, Il sole nudo) prendere in mano il caso. Ma non lavorerà solo, questa volta: avrà uno strano, e non proprio gradito, collaboratore, il signor R. Daneel Oliwaw. Dove R. sta per Robot.