Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Algernon Algernon 
Visitatore Visitatori(52)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Narrativa Nord - Nord

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:5852
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   142
La Saga dei Fey: Il Rivale
Kristine Kathryn RUSCH
     Traduzione: Rita Botter PIERANGELI
 
Data:   Giugno 2000 ISBN:    8842911445
Tit.Orig.:   The Fey: The Rival, 1997
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   135 x 215
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   416
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 26/06/2013-10:48:45
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
L’oceano s’infrangeva contro la scogliera come se l’acqua volesse perforare la roccia, e la risacca inviava schiuma bianca nell’aria. Anche all’altezza degli uccelli che salivano verso la cima di quelle vette, Rugad sentiva gli spruzzi che gli pungevano la pelle come minuscoli aghi.
Aveva paura. Era da più di settant’anni che non provava paura, era accaduto nella sua prima battaglia da adolescente, prima di entrare in possesso delle Visioni, quando non possedeva le doti magiche.
Sorrise. Per chissĂ  quale motivo, quella sensazione gli dava sollievo. Aveva pensato che una parte di lui fosse morta, come lo erano tante altre sue parti.
Doveva vedere Isola Blu di persona.
Isola Blu godeva fama di essere impenetrabile. Il fiume che scorreva al suo centro era navigabile, sempre che le navi fossero dotate di una mappa delle correnti del porto. La prima forza d’invasione fey, inviata quasi venti anni prima, era dotata di una simile mappa, ciò nonostante l’isola li aveva sconfitti.
Il suo sorriso si accentuò.
Ma avrebbe vinto, così come aveva vinto tutte le altre sfide che gli si erano presentate nel corso della vita. Un’isola minuscola nel mare di Infrin non l’avrebbe fermato. Avrebbe conquistato Isola Blu, e la metà delle regioni su Leut, quindi si sarebbe ritirato, e sarebbe diventato il più grande e famoso capo fey di tutti i tempi, l’unico ad avere circumnavigato metà del globo.
Rugad osservò la valle. Vicino all’orizzonte, il verde scompariva in una foschia bianca, lasciando intuire che ci fossero ulteriori ricchezze.
— La invaderemo. E la conquisteremo.
Sapeva che corrispondeva al vero. Aveva “visto” l’invasione e la vittoria. Quell’isola aveva ossessionato le sue Visioni per cinquant’anni, sapeva che sarebbe stata sua perché i piani che aveva fatto a Nye erano perfetti.
Il Re Nero era arrivato, e niente l’avrebbe fermato...