Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
vinmar Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
victory Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Algernon Algernon 
Visitatore Visitatori(24)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Collezione Immaginario. Dick - Fanucci

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:56790
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
Divina invasione
Philip Kindred DICK
     Traduzione: Vittorio CURTONI
 
Data:   Novembre 2006 ISBN:    9788834712283
Tit.Orig.:   The Divine Invasion, 1981
Note:   Trilogia di Valis vol.2; pubblicato anche in confanetto.
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 220
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:  
 
 
  Ultima modifica scheda: trifide 09/02/2010-08:02:02
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
La visione di Philip K. Dick di una possibile forma di vita extraterrestre intelligente, capace di influenzare l'esistenza degli umani.

"Un giorno, i ricordi del piccolo sarebbero tornati. Qualcosa, uno stimolo disinibitore attivato dai preparativi del bambino stesso, avrebbe rimosso quel buio, avrebbe cancellato l'amnesia, e tutti i ricordi sarebbero rifluiti: il suo concepimento su CY30-CY30B, il periodo nel grembo di Rybys mentre lei lottava con l'orribile malattia, in viaggio verso la Terra, forse persino l'interrogatorio... Poi c'era stato l'incidente, se davvero si era trattato di un fatto accidentale".

Un dio alieno tenta di stabilire un contatto con i terrestri come mai è accaduto prima: invia sulla Terra il proprio figlio, che affida a una coppia affinché lo spirito maligno di una creatura come Belial ne venga cacciato. Con il piccolo giunge così una presenza sovrannaturale, capace di impregnare di sé l'universo: l'ennesima, efficacissima variazione dickiana sul tema della realtà-divinità nella quale gli uomini si dibattono; un romanzo dalla carica metafisico-religiosa fortissima.