Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(68)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

|Fuori Collana Libri Fantasy| - Astrolabio-Ubaldini

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:56642
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
Il Signore degli Anelli - Parte prima: La Compagnia dell'Anello
John Ronald Reuel TOLKIEN
     Traduzione: Vicky Alliata DI VILLAFRANCA
Edit.:   Astrolabio-Ubaldini
 
Data:   Novembre 1967 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Lord of the Rings - The Fellowship of the Ring
Note:   Questa risulta essere la prima edizione, seppure parziale, della trilogia di Tolkien.
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:  
Tipologia:   Principali Dimensioni:   165 x 217
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   434
 
 
  Ultima modifica scheda: Mr.Chicago 10/01/2018-00:48:32
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Questa prima parte della trilogia comincia la storia della grande Guerra dell'Anello con la rivelazione della malefica natura dell'Anello e la fuga dell'hobbit Frodo - erede involontario dell'Unico Anello - dalla sua patria, inseguito da vicino dagli spettrali Cavalieri Neri servi del Nemico. Si parla del grande Concilio di Elrond in cui Gnomi, Nani, Hobbit e Uomini decisero che l'Anello doveva essere distrutto. Frodo è nominato Portatore dell'Anello, e lui e otto compagni partono per un viaggio lungo e pericoloso su cui incombono terribili rischi, tra i quali non ultima la tentazione di usare il potere dell'Anello e esserne quindi corrotti. Perché il loro compito è riportare l'Anello a Mordoror, la patria stessa del Nemico, e là distruggerlo nell'unica maniera possibile: dissolvendolo nel fuoco dal quale è venuto.