Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
maxborgo maxborgo 
senhal senhal 
Visitatore Visitatori(60)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Malacandra - Tabula Fati

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:52971
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   14
Il giardino di Barok-Taar
Claudio FOTI
 
Data:   Giugno 2006 ISBN:    8874750927
Tit.Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   110 x 165
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   32
 
 
  Ultima modifica scheda: Mr.Chicago 15/10/2018-13:12:52
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Nel mondo di Athom, molto a sud, nella cittadina di Barok-Taar situata ai confini con i temibili Deserti Meridionali, regna Kighermoor un dissoluto sovrano che usa ogni mezzo per asservire i cittadini ai suoi voleri e ai suoi piaceri... Un potente negromante lo guida lungo l'oscura sentiero della magia nera. In un giardino, celato accuratamente nel palazzo reale, il re conserva le parti più ‘utili' dei corpi dei suoi sudditi con l'aiuto della magia infernale. Il giardino prospera con gli anni e molti strani ‘innesti' vengono operati dalle mani sapienti del negromante. La progressiva sparizione delle persone di Barok-Taar viene però notata dalla cittadinanza, in ogni vicolo si vocifera ormai di questo favoloso giardino, di demoni posti a guardia dell'unica entrata, si sussurra dell'empietà delle creature che lo popolano e si dice che sia tutta opera del mago di corte. Ed il re agisce.