Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(32)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:523
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 6.50
 
N.:   515
I nomadi dell'infinito
Poul ANDERSON
     Traduzione: Andreina NEGRETTI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   1 Giugno 1969 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Star Ways, 1956
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   168
 
RISTAMPA del numero: 183
 
  Ultima modifica scheda: victory 27/01/2014-16:46:17
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Come per molti appassionati il solo vero jazz √® il dixieland, cos√¨ per non pochi fans la sola vera fs resta quella delle immense aperture sul cosmo, delle libere scorribande tra mondi sconosciuti, del felice e avventuroso nomadismo interstellare. √ą forse, e soprattutto, il senso, e il fascino, dei grandi spazi che attira il lettore, per contrasto con le innumerevoli ristrettezze cui ci costringe la civilt√† d'oggi: lo stesso bisogno istintivo che ancora spinge un pubblico vastissimo verso i libri di marineria e i western. Ma gli scrittori che abbiano saputo portare questo particolare genere di fs dalla rozza ingenuit√† dei primordi a un livello di eccellente artigianato, si contano sulle dita di una mano: fra di loro fa spicco Poul Anderson che con queste celebri peripezie dei suoi mercanti-esploratori ha composto una piccola perfetta odissea sullo sfondo dell'infinito.