Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Vecchio47 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Grianne Vedi il profilo utente 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(60)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Piemme Economica - Mini Poket - Piemme Edizioni

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:52287
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 2.00
 
Il regno di Conan
Mauro RACCASI
 
Data:   2007 ISBN:    9788838477942
Tit.Orig.:  
Note:   Secondo volume del ciclo: il romanzo dei Celti
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   105 x 175
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:  
 
 
  Ultima modifica scheda: rammstein 02/03/2007-13:44:30
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
L'isola di Toraigh ha un nuovo re. Dopo aver sconfitto i nemici, Conan regala al suo regno un periodo di pace e prosperit√† e il suo amore con la druida Gwynedd sta per essere coronato da un fastoso matrimonio. Ma il destino non ha ancora chiuso i conti con lui. Nel corso di una battuta di caccia, dall'ombra compare un uomo misterioso. √ą Cathbad, il druido maestro di Conan, che tutti credevano morto. L'uomo reca una tragica notizia: a uno a uno, tutti i druidi stanno scomparendo. Il sospetto √® che qualcuno li rapisca e li tenga nascosti costringendoli a decifrare la Stele di Danu, che reca inciso un misterioso enigma. Conan sa che non pu√≤ sottrarsi al destino: il compito di recuperare la preziosa stele √® suo. Per questo parte, insieme al maestro, per Inis F√†il, la terra della profezia, in un viaggio lungo e disseminato di pericoli.
Ma in lui scorre il sangue degli dèi. Il giorno del suo trionfo non può che essere vicino.