Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
gasp63 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
stalker1 stalker1 
Tony Lee Tony Lee 
H.P.L. Vedi il profilo utente 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Lukedebo Lukedebo 
Visitatore Visitatori(48)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

I Classici del Giallo - Mondadori - Striscia Nero Rossa

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:51232
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   146
L'arte di uccidere
John Dickson CARR
     Copertina: Roger BARCILON
 
Data:   29 Agosto 1972 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Lost Gallows, 1931
Note:   Ristampato al n° 937
 
Genere:   Libri->Gialli
 
Categoria:   NON FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   110 x 183
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   200
 
 
  Ultima modifica scheda: maxborgo 21/01/2014-22:14:46
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
« Spesso lavoro qui di notte e, generalmente, tengo le tendine abbassate; ma alcune sere fa, stavo preparandomi per uscire e avevo spento la luce, quando pensai di aprire la finestra per arieggiare un poco la stanza. Era una notte di nebbia, ma di quelle nebbie a banchi,che qualche volta si spostano permettendo una visibilità perfetta. Non c'era luce, di fronte. Mi sporsi dal davanzale, e allora udii qualcuno camminare nel vicolo qui sotto. C'era troppa nebbia per distinguere una figura laggiù, ma i passi continuarono fino alla porta posteriore attraverso la strada. Poi udii il rumore di una chiave nella toppa e l'aprirsi e il richiudersi della porta ». Bencolin, l'ispettore della polizia francese, è ancora una volta al centro di un'atmosfera gravida d'incubi; sferra un'impegnatissima lotta contro un criminale, un criminale raffinato che è giunto ad architettare addirittura con arte un omicidio. La raffinatezza di questa abnorme e feroce arte avrà com'è giusto un'incrinatura, sulla quale il maglio possente dell'astuzia di Bencolin batterà ora per ora, fino a fare di quell'incrinatura una voragine in cui l'astuto omicida precipiterà inesorabilmente.