Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
robdimo Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(53)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

I Grandi del Fantastico|I Grandi - Mondadori

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:50957
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
Il Ritorno del Cantore
William NICHOLSON
     Traduzione: Maurizio BARTOCCI
     Copertina: Peter SIS
 
Data:   30 Settembre 2002 ISBN:    8804508973
Tit.Orig.:   The Wind Singer, 2000
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   150 x 224
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   318
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 22/04/2016-22:22:06
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
La città di Aramanth è costruita attorno al Cantore, bizzarro monumento sonoro la cui musica porta pace e armonia. Ma un giorno la sua Voce viene rubata, e tutto cambia: a decidere del destino dei cittadini, ormai, è il Grande Esame annuale che, in base al punteggio ottenuto, stabilisce a quale classe sociale dovranno appartenere. E la rigida, oppressiva meritocrazia di Aramanth funzionerebbe alla perfezione, se non fosse per famiglie come gli Hath: un padre bibliotecario che preferisce i libri alla carriera, una madre anticonformista, tre figli ribelli... Saranno proprio due di loro, i gemelli Kestrel e Bowman, a sobbarcarsi il grave fardello di una tremenda responsabilità: ritrovare la Voce del Cantore e restituire ad Aramanth la libertà. Ma per riuscirci dovranno affrontare un'avventura talmente straordinaria che solo un autentico 'creatore di mondi' come William Nicholson poteva raccontarcela.