Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(50)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Bianchi cerchio rosso

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:509
 
Piace a 12 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 8.15
 
N. Volume:   501
Titolo:   Io sono Helen Driscoll
Autore:   Richard MATHESON
   Traduzione: Hilja BRINIS (ps. di Hilia BRINIS)
   Copertina: Karel THOLE
 
Data Pubbl.:   17 Novembre 1968 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   A Stir of Echoes, 1958
Note:   La scritta in copertina
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   168
 
RISTAMPA del numero: 206
 
  Ultima modifica scheda: victory 27/01/2014-12:24:43
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Richard Matheson è uno dei piĂ¹ grandi esploratori della fantascienza, di cui ha percorso, senza mai ripetersi, tutti i campi possibili. Le sue storie sempre memorabili hanno affrontato ogni volta un tema diverso: dal falso robot di "Acciaio" al povero mostro di "Nato d'uomo e di donna" e ai terrificanti infra-terrestri di "Su dai canali" ; dalla quarta dimensione di "Bambina perduta" e dalla satira sessuale di "Fenomeno culturale" alla tragedia atomica di "Regola per sopravvivere" e alla spietata, raccapricciante sociologia dell' "Esame" ; dai fenomeni di veggenza dell' "Uomo delle domeniche" alla spettrale vicenda di questa sua celebre Helen Driscoll, che sfida ogni classificazione e rimarrĂ  probabilmente il suo capolavoro.