Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
sklerotiko sklerotiko Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(59)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Tascabili Fantascienza - Nord - Costa Gialla Marchio Giallo

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:5059
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 8.00
 
N.:   34
La guerra di Marid Audran. Esiliato dal Budayeen
George Alec EFFINGER
     Traduzione: Maria Cristina PIETRI
     Copertina: Steve YOULL
 
Data:   Aprile 1996 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Exiles Kiss, 1991
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   114 x 185
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:  
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 14/05/2010-17:27:47
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Tra gli scenari immaginati dalla fantascienza, il Budayeen è senz'atro tra i più singolari e riusciti: un fantastico quartiere-ghetto islamico di una metropoli del futuro. Il Budayeen non è solo un incredibile coacervo di culture e una sintesi di tutti i quartieri del crimine e del piacere, ma anche il luogo di nuove, sconvolgenti applicazioni chirurgiche e bio-cibernetiche. L'eroe del Budayeen è Marid Audran, che si è lasciato alle spalle le strade del ghetto per stare al fianco di Friedlander Bey, uno degli uomini più potenti del mondo arabo. Ma più grande è il potere, maggiori sono i pericoli... infatti, per lui il peggio deve ancora venire. Qualcuno ha dichiarato guerra aperta a Marid e Bey, non solo incolpandoli di un crimine che non hanno commesso ma riuscendo a farli bandire per sempre dal Budayeen. E il luogo dell'esilio non è tra i più rassicuranti, anzi è il terribile Rub al-Khali, la parte più desolata del deserto arabico, dove la morte è sicura. E nell'incredibile odissea fra nomadi, beduini e la spietata legge delle Sabbie, un solo pensiero tiene in vita Marid: tornare nel Budayeen per scoprire la verità e punire i traditori, perché dopo un lungo esilio "dolce è la vendetta!".
Dopo il grande successo di Senza tregua e Programma Fenice, con questo terzo romanzo Effinger ha conferito al ciclo del Budayeen la statura di un classico.