Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
andypigro andypigro 
Visitatore Visitatori(26)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Arcano - Nord

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:50419
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   5
Conan il conquistatore
Robert Ervin HOWARD
     Traduzione: Riccardo Valla e Gaetano Luigi STAFFILANO
 
Data:   1972 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Conan the Conqueror, 1950
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   204
 
 
  Ultima modifica scheda: trifide 24/07/2012-16:44:53
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Tra i mondi immaginari creati dalla fantasia degli scrittori, l'Era hyboriana di Robert E. Howard è uno dei più coerenti: un mondo provvisto di una sua geografia, di una sua storia e di una sua preistoria, che è nato da un'epoca di forze oscure e minacciose e che crollando ha dato origine alla nostra attuale civiltà. Dodicimila anni or sono - dice Howard - tra la distruzione di Atlantide e i primi documenti storici, quando il Mediterraneo era ancora una distesa di terraferma, il nostro pianeta conobbe l'Era Hyboriana: un'epoca di regni dai nomi fantastici e tuttavia familiari, di splendore e di leggende, in cui le tracce di un passato ancora più lontano disputavano il passo all'uomo e alla sua civiltà.In quest'epoca esotica e turbolenta, il grande eroe fu Conan, che, disceso in gioventù dalla gelida Cimmeria, giunse a conquistare nella maturità la corona di una delle nazioni più potenti. Le storie scritte da R.E. Howard seguono a passo a passo la vita di Conan, da mercenario ad avventuriero, a stratega e a conquistatore: una carriera che lo porta a contatto con le principali nazioni civile della sua epoca e con i loro affascinanti usi e costumi.Tra i molti tipi di narrativa, quello che offre il più puro divertimento è la fantascienza eroica. Racconti di avventura, ambientati nei mondi immaginari del remoto passato, del lontano futuro o in altri pianeti e dimensioni, in cui opera la magia, in cui gli uomini sono sempre forti e coraggiosi, le donne bellissime, i problemi sono semplici e la vita è un susseguirsi di colpi di scena.Tra queste opere, lettori e critici sono d'accordo nell'affermare che il massimo esempio di fantascienza eroica sono i romanzi di Conan, scritti da R.E Howard e ambientati nell'epoca compresa tra l'inabissamento di Atlantide e i primi documenti storici: un'epoca di esotiche città dalle guglie splendenti, dove sinistri incantatori scagliano malefici da nascondigli tenebrosi, dove demoni minacciosi si aggirano tra antiche rovine, mostri primevi infestano giungle soffocanti, e dove il destino degli imperi si sostiene sulla spada degli eroi. Conan è il superuomo anzi, il super barbaro in cui Robert Erwin Howard riuscì a infondere i suoi sogni sfrenati di pericolo e di forza, di avventura continua e di audacia, di impulsi ardenti seguiti all'istante, ma anche di un codice d'onore senza macchia e senza concessioni. Conan è un vero eroe della mitologia nordica: oggi combatte e soffre, domani è pronto a tuffarsi ancora in nuove imprese. E l'Era hyboriana in cui Conan si fa strada è uno dei mondi fantastici meglio delineati: Un mondo plausibile geograticamente ed economicamente, provvisto di una storia e di una preistoria che comprendono molte culture e molte razze, popolato di mendicanti e di re, di contadini e di poeti, di regine e di schiave, e, naturalmente, di guerrieri e di incantatori.