Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
miky1 miky1 Amico di Urania Mania
Gianni di Firenze Gianni di Firenze 
Grianne Vedi il profilo utente 
Sentinel Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(49)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Arcano - Nord

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:50415
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.00
 
N. Volume:   1
Titolo:   La torre di Goblin
Autore:   L. Sprague DE CAMP (ps. di Lyon Sprague DE CAMP)
   Traduzione: Riccardo VALLA e G. L. STAFFILANO (ps. di Gaetano Luigi STAFFILANO)
 
Data Pubbl.:   Ottobre 1971 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:   The Goblin Tower, 1968
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   236
 
 
  Ultima modifica scheda: bibliotecario 12/02/2019-09:46:34
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Il gioco di inventare paesi fantastici, genti immaginarie, usi e costumi pittoreschi ha una salda tradizione alle sue spalle, e la fantascienza vi ha fatto ricorso un numero infinito di volte. I bersagli contro cui De Camp indirizza le sue frecciate sono ben noti ai lettori di fantascienza: la saccenteria dei pedanti, la vanagloria dei guerrieri da poltrona, l'astuzia truffaldina dei demagoghi. Perci├▓ si pu├▓ essere sicuri, iniziando a leggere una sua opera che troveremo, dietro la maschera dell'ambiente immaginario, situazioni e comportamenti che ci circondano nella vita di tutti i giorni. Il mondo di Novaria ├Ę un reame tipicamente alla maniera di De Camp. Vi domina una curiosa e ribalda anarchia di forme politiche e sociali. Regni costituzionali e non, repubbliche oscurantiste o illuminate, e anche il puro e semplice dominio del pi├╣ forte: ognuna di queste forme vi trova dei convinti assertori. In questo mondo, l'unica persona capace di avvertire le incongruenze che lo circondano ├Ę il protagonista del romanzo, Jorian. Re per caso, avventuriero suo malgrado, cantastorie per vocazione, viene coinvolto nella estenuante ricerca di un antico tesoro: in essa incontrer├á ogni sorta di nemici e di pericoli, nella migliore tradizione dell'avventura eroicomica.