Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
trifide Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
robdimo Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Thx 1138 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
zecca_2000 zecca_2000 
Visitatore Visitatori(42)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Losanga 2 - immagine nel cerchio

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:460
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N. Volume:   452
Titolo:   Il libro del servizio segreto
Autore:   Autori VARI
   Traduzione: Mario GALLI e Bianca RUSSO
   Copertina: Karel THOLE
 
Data Pubbl.:   1 Gennaio 1967 ISBN:    non presente
Titolo Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Antologia  N. pagine:   160
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 17/06/2012-16:05:49
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
In letteratura, le discussioni su chi sia stato ad avere per primo una certa idea sono sempre oziose e meschine. E' il trattamento dell'idea, che conta (e questo dipende dallo scrittore); mentre sono poi le circostanze, la fortuna, a portarla al successo. Detto questo, e senza voler togliere nulla agli attuali fortunatissimi specialisti del romanzo e del racconto spionistico, occorre ricordare che, anche qui, la fantascienza era arrivata per prima. La figura dell'agente speciale o segreto che sia, armato di avveniristiche armi e incaricato di improbabili missioni, compare nella f.s. anni e anni prima di 007 e delle sue imitazioni. I racconti qui riuniti - tutti decentissimi - a cominciare da quello di Asimov - non rappresentano quindi un ┬źadeguamento┬╗ alla moda del giorno, ma sono al contrario la conferma di quello che ├Ę sempre stato uno dei pi├╣ brillanti e spettacolari filoni della fantascienza.