Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(53)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Fantacollana - Nord - Serie moderna

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:4586
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   158
La Spada delle Rune
Ann MARSTON
     Traduzione: Annarita GUARNIERI
     Copertina: Yvonne GILBERT
 
Data:   Novembre 1998 ISBN:    8842910538
Tit.Orig.:   Kingmaker's Sword, 1996
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura con sovraccoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   360
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 22/02/2013-22:48:10
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Per molto tempo non aveva avuto neppure un nome, solo un nomignolo: Topo. In fondo allora era solo un giovane schiavo come tanti altri. Ma quando il figlio del suo padrone, un arrogante giovinastro di nome Drakon, aveva violentato e ucciso la ragazza di cui era innamorato, si era scoperto la rabbia e la determinazione di un gatto selvatico ed era riuscito a scappare, dopo aver sfigurato Drakon. Oggi un nome lo aveva, Kian, il barbaro figlio adottivo del guerriero Cullin, un nobile della razza Tyr che aveva scoperto di essere in realtà suo zio. Ma che destino prefiguravano per lui i sogni ricorrenti di un cerchio di pietre magiche e di un druido silenzioso? Lo avrebbe scoperto incontrando Kerri, una giovane guerriera del popolo dei Celi, che viaggiava alla ricercha dell'erede al trono del suo paese. Già, perché sarebbe stata Kerri a svelargli che la sua spada era un'arma magica, una “Lama delle Rune" e ciò significava che era suo compito consegnarla al vero destinatario: proprio il principe che anche lei stava cercando. Inizia così un viaggio pieno di insidie, pericoli, avventure, negromanzie, imboscate, rapimenti, duelli e scontri in campo aperto, mentre la Grande Ombra cerca di avviluppare il mondo conosciuto, contrastata solo dalla luce incantata della “Spada delle Rune. Sospesa a metà tra ammiccamenti storici e fantasy di impianto tolkeniano, prende forma una delle più formidabili saghe fantastiche di questa fine secolo.