Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(75)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Losanga 2 - immagine nel cerchio

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:458
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   450
C'è sempre una guerra
Autori VARI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   4 Dicembre 1966 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   152
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 17/06/2012-15:52:20
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Sta succedendo agli scrittori di fantascienza quello che sembra sia successo agli strateghi del Pentagono. Per quasi vent'anni dopo Hiroshima, la loro attenzione √® stata, come si dice, ¬ępolarizzata¬Ľ dalla guerra nucleare totale, ossia, in pratica, dalla fine istantanea cataclismatica, della civilt√†, o addirittura di ogni forma di vita sul pianeta. E su questo tema - che fa ormai parte dei temi tradizionali, obbligati, della f.s., al pari della cronomacchina e della telepatia - sono stati scritti innumerevoli romanzi e racconti, dal capolavoro all'apologo bene intenzionato. Sennonch√©, col passare del tempo, si √® visto che la catastrofe atomica presenta dal punto di vista narrativo un serio inconveniente: dura poco. Ci si pu√≤ dilungare, naturalmente, sui precedenti e sulle conseguenze, ma resta il fatto che il dramma vero e proprio, il grande bagliore l'enorme fungo, si consuma in cinque righe. Di qui dunque, come per i generali di Washington, la necessit√† di riprendere in considerazione la guerra "minore" cio√® quella guerreggiata, sia in cielo sia in terra. Con quali sensazionali innovazioni il lettore (o il critico militare) potr√† vedere nei tre esemplari di "studi bellici" che abbiamo raccolto in questa antologia.