Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
nollicus Vedi il profilo utente 
zecca_2000 zecca_2000 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(28)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania Collezione - Mondadori - Serie nera

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:45150
 
Piace a 9 utenti
Non piace a 3 utenti
Media: 6.54
 
N.:   038
Il pianeta dei superstiti
Damon KNIGHT
     Traduzione: Stefano TOROSSI
     Copertina: Franco BRAMBILLA
 
Data:   Marzo 2006 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Sun Saboteurs, 1961
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   125 x 180
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   196
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 01/12/2014-08:49:30
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Il pianeta dei superstiti
La via dell'esilio è dura ovunque, soprattutto fra le stelle, e la consapevolezza di appartenere a una razza turbolenta e messa al bando non rende più tollerabile l'esistenza dei profughi. Così, tra i reietti della Terra che vivono su un lontano pianeta fra gli insettoidi niori, c'è chi è disposto a compiere i gesti più disperati, a tentare le imprese più temerarie, per ridare agli uomini l'antica libertà. E c'è chi invece vede in questo estremo tentativo nient'altro che un sogno pazzesco, destinato a portare alla rovina l'intera comunità dei superstiti. Il volume è completato da un grande romanzo breve: Quattro in uno. La grottesca avventura di quattro esseri umani che, fagocitati da un'ameba mostruosa, perdono l'individualità del corpo e si trovano a condividere un incubo collettivo. Ognuno con le proprie idee, s'intende...