Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Algernon Algernon 
wawawa wawawa 
Visitatore Visitatori(58)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Fantacollana - Nord - Serie antica

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:4495
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.75
 
N.:   67
Il Segno della Profezia
David EDDINGS
     Traduzione: Annarita GUARNIERI
     Copertina: Carl LUNDGREN
 
Data:   Settembre 1986 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Pawn of Prophecy, 1982
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura con sovraccoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   288
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 01/10/2013-22:47:08
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
L'Orb, la gemma viva e senziente donata da un dio, per millenni era rimasta nella sala del trono dei Re di Riva, protetta dalla cupidigia dei popoli stranieri e assieme custode essa stessa dell'Occidente. Perché l'Orb racchiudeva la forza capace di equilibrare la perfida potenza di Torak, il dio sfigurato e maligno che teneva in suo potere tutto l'Est. Molti erano i guardiani della gemma, ma fra tutti le leggende ricordavano soprattutto Belgarath, l'Uomo Eterno, e sua figlia, la maga Polgara. Tuttavia, quando l'Orb fu rubata, mettendo in pericolo la sopravvivenza stessa dell'Occidente, nessuno sperava che Belgarath e Polgara in persona avrebbero guidato la cerca, destinata a riportare la gemma a Riva. E il giovane Garion, che sino a quel giorno aveva vissuto nella convinzione di non essere nulla più che un semplice contadino, certo non si aspettava di scoprire che l'Uomo Eterno e la maga Polgara erano suo zio e sua zia! Eppure le sorprese per lui erano solo all'inizio, se non altro perché lo attendeva un grande, ma pericoloso destino.