Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Vecchio47 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
tehom tehom 
massimo massimo 
Mr.Chicago Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(48)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Fantacollana - Nord - Serie antica

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:4492
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 9.00
 
N.:   64
La Saga di Prydain
Lloyd ALEXANDER
     Traduzione: Annarita GUARNIERI
     Copertina: Tim WHITE
 
Data:   Febbraio 1986 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura con sovraccoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   124 x 195
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   464
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 01/10/2013-22:46:37
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Hen Wen ha tutte le caratteristiche di una normalissima scrofa, e il giovane Taran, se è per questo, non si distingue in nulla da un qualsiasi altro guardiano di porci. Tuttavia quando Hen Wen scompare, rapita da emissari del Signore di Annuwin, l'oscuro padrone delle Tenebre, è evidente che qualcosa di straordinario sta per succedere. Taran vede così appagata la sua aspirazione di diventare un eroe, ed è costretto ad iniziare un viaggio attraverso la Terra di Prydain, che sazierà tutta la sua sete di avventure. Accompagnato da una schiera sempre più fitta ed eterogenea di straordinari compagni - dal nano Doli, che ha la capacità di rendersi invisibile, al bardo Fflam, alla principessa Eilonwy, fino a quella indescrivibile e indimenticabile creatura che è Gurgi Taran, affronta le più incredibili difficoltà e le più oscure negromanzie, nel tentativo di ritrovare Hen Wen.
Dimostrando una straordinaria sensibilità ed una rara capacità letteraria, Lloyd Alexander ha saputo, in questo libro, rivisitare il ricco patrimonio simbolico e avventuroso della mitologia celtica e gallese, costruendo su di essa una vicenda fantastica gradevolissima e avvincente, senza mai consentire peraltro che l'esigenza narrativa o la tentazione dell'ironia prevaricassero il rigore della citazione mitica.
Ne deriva così una meravigliosa saga fantastica, di assoluta godibilità e, assieme, di indiscusso valore sul piano di contenuto simbolico, nella miglior tradizione di quell'intenso immaginario moderno, che Tolkien ha inaugurato col suo Signore degli Anelli.