Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
nollicus Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(58)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Fantacollana - Nord - Serie antica

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:4439
 
Piace a 4 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 6.50
 
N.:   11
Il Castello d'Acciaio
Lyon Sprague DE CAMP e Fletcher PRATT
     Traduzione: Giusi RIVERSO
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   Dicembre 1975 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   195 x 124
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   468
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 02/03/2013-16:35:28
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Uno dei due autori di questo “ciclo" di romanzi è un notissimo e amatissimo scrittore di fantascienza umoristica e avventurosa, L. Sprague De Camp, che da tempo si è specializzato in un filone particolare di storie ambientate in paesi fantastici, tra genti bizzarre, costumi curiosi e paradossali. L'altro autore, Fletcher Pratt, prematuramente scomparso alcuni anni fa, divideva la sua attività tra i romanzi di fantascienza e le opere divulgative di argomento storico. Dalla collaborazione di De Camp e Pratt sono usciti alcuni volumi che portano nella fantascienza un certo gusto caratteristico della tradizione letteraria anglosassone per l'avventura bizzarra ma razionale, l'osservazione arguta e rivelatrice, il gioco delle giustapposizioni paradossali e stimolanti. Tra le opere scritte da loro “a quattro mani", il ciclo di romanzi che presentiamo nel presente volume è considerato uno dei classici della fantascienza avventurosa ed è una delle letture fondamentali di ogni nuova generazione di lettori. L'idea su cui si basa Il castello d'acciaio è molto semplice: i mondi immaginari descritti dai poeti e dai sognatori, ci dicono De Camp e Pratt, forse esistono realmente in qualche piega dello spaziotempo, tra le miriadi di “universi paralleli". Inizia così l'avventura di Harold Shea, il giovanotto del nostro tempo che giudica troppo prosaica la sua vita di tutti i giorni e che, volendo raggiungere qualche ambiente più eccitante, si trova sbalestrato in mezzo a eroi maneschi, rischi continui, disavventure a ripetizione.