Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Free Will Free Will 
ciccio ciccio 
Visitatore Visitatori(27)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Dark Sun - Armenia - La Pentalogia del Prisma

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:44350
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   3
L'Incantatrice d'Ambra
Troy DENNING
     Traduzione: Adria TISSONI
 
Data:   Ottobre 1993 ISBN:    9788834405451
Tit.Orig.:   The Amber Enchantress, 1992
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantasy
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 200
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   270
 
 
  Ultima modifica scheda: Grianne 04/05/2016-17:41:06
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Da più di un millenio Borys, il drago crudele, dissemina il terrore nelle lande desolate di Athas. Vagando di città in città anela a sottrarre la vita a centinaia di schiavi. L'affascinante incantatrice d'ambra, Sadira, è ora decisa ad affrontare il mostro sanguinario, benchè per battersi con lui debba prima riuscire a raggiungere la grande Torre dei Primordi. Vi è soltanto un uomo che può aiutare Sadira e questo è l'elfo Faenaeyon, suo padre, colui che quand'era bambina l'abbandonò schiava in un mondo di barbari. Il viaggio di Sadira non potrà avere fine se prima l'incantratrice non avrà risolto uno sconvolgente dilemma. Dovrà infatti scegliere fra concedere il perdono al padre per il trattamento inflittole tanti anni prima o abbandonarsi, vittima inerme, alle forze oscure che albergano nella grande Torre dei Primordi.