Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Vecchio47 Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Free Will Free Will 
Visitatore Visitatori(58)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Biblioteca Economica Mondadori - Il Girasole - Mondadori - BEM - Il Girasole

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:44109
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   92
Le avventure di Sherlock Holmes **
Arthur Conan DOYLE
 
Data:   Giugno 1958 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The adventures of Sherlock Holmes
Note:  
 
Genere:   Libri->Gialli
 
Categoria:   NON FANTASTICO Rilegatura:  
Tipologia:   Principali Dimensioni:  
Contenuto:   Non specificato  Nr pagg.:  
 
 
  Ultima modifica scheda: Mago 25/01/2006-08:01:24
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
"Io non ci vedo nulla" disse Watson, restituendo il cappello. "Eppure" replicò Holmes "è evidente che il suo proprietario..." Eccetera eccetera: una serie di brillanti, acutissime deduzioni che condurranno al giusto fato un criminale, o salveranno un innocente. Cosi sarà per la tragicomica vicenda del Carbonchio azzurro, la cui indiretta protagonista, un'oca, compromette l'astuto piano di un ladro dilettante; o per il cupo intrigo della Banda maculata, in cui Holmes dimostra di possedere, oltre alle celebri doti di raziocinio, una prontezza di riflessi fisici degna di un eroe di "giallo d'azione". Il pollice dell'ingegnere, Il nobile scapolo, Il diadema di berilli e I faggi rossi, che completano questa serie di avventure, sono altrettanti "casi" misteriosi e drammatici, risolti da Holmes con quella portentosa intelligenza e quel filosofico distacco che han fatto di lui un personaggio immortale.