Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
attiliosfunel attiliosfunel 
waferdi Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
maxpullo Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(51)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Losanga 2 - immagine nel cerchio

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:435
 
Piace a 3 utenti
Non piace a 1 utente
Media: 6.50
 
N.:   427
Quando le macchine si fermeranno
Christopher ANVIL
     Traduzione: Beata DELLA FRATTINA
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   13 Marzo 1966 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Day the Machines Stopped, 1964
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 17/06/2012-15:39:45
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Trenta milioni di americani hanno qualcosa di nuovo e di memorabile in comune. Gli abitanti di New York City e di Burlington, di Boston, di Rochester e Providence, di decine di altre città e centinaia di cittadine e villaggi... tutti hanno vissuto insieme il "grande buio" del 1965, e d'ora in poi nelle loro conversazioni continuerà a ricorrere questa frase: "dove eravate quando le luci si spensero?" Così scrive il New York Times in un commento alla "catastrofe elettrica" che colpì gli stati americani del nord-est alle ore 17,27 del 9 novembre 1965. La catastrofe in questione potrebbe servire da introduzione a questo romanzo, il quale, peraltro, è stato scritto prima del grande buio. Solo che qui, per le ragioni che si vedranno, rimarranno in pochi a chiedersi: dove eravate quando le macchine si fermarono'