Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
yanezclub Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
robdimo Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(67)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Il Brivido e l'Avventura - Feltrinelli

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:41755
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
A come Andromeda
Fred HOYLE e John ELLIOT
 
Data:   Ottobre 1965 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   A for Andromeda, 1962
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:  
Tipologia:   Principali Dimensioni:  
Contenuto:   Non specificato  Nr pagg.:  
 
 
 
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Questo libro √® nato in maniera abbastanza curiosa e insolita, e val la pena di raccontarne la storia. Qualche anno fa la BBC, in Inghilterra, ebbe l'idea di mettere in programma un teleromanzo di fantascienza a puntate, sicura che sarebbe stato gradito ai telespettatori. Andarono perci√≤ a trovare Fred Hoyle, uno dei massimi astrofisici e matematici dell' Inghilterra e del mondo, gi√† noto per aver scritto uno dei capolavori assoluti della fantascienza (e cio√® quella Nuvola nera che anche Feltrinelli ha pubblicato con tanto successo qualche anno fa) e gli proposero di scrivere un soggetto originale per la televisione. In quel periodo Fred Hoyle stava lavorando a stabilire il programma di lavoro per un grande cervello elettronico destinato a calcolare l'et√† delle stelle. Il problema, come si sa, √® il seguente: partendo dalla scoperta che il nostro Universo √® in continua espansione e che, secondo la legge di Hubble, la velocit√† di allontanamento delle galassie √® proporzionale alla loro distanza dal nostro pianeta, ci si chiede da quanto tempo duri tale espansione, ovvero in quale remoto istante del passato abbia avuto inizio l'esistenza dell'Universo come un denso nucleo di materia. Fino al 1940 il computo dell'et√† dell'Universo dava un totale di due miliardi di anni, in contrasto per√≤ con le rilevazioni dei geologi, che, grazie alla radioattivit√†, erano gi√† arrivati ad attribuire alla Terra un'et√† di almeno quattro miliardi di anni. Nel 1952 si ebbe, adoperando diversi criteri di calcolo, un risultato nuovo: cinque o sei miliardi di anni. Ma fu Fred Hoyle che, analizzando la probabile composizione delle stelle di Popolazione I e Popolazione II, arriv√≤ a calcolare che alcune stelle debbono avere tra i 10 e i 15 miliardi di anni (pi√Ļ tardi l'astronomo Sandage √® arrivato a calcolare, per un certo ammasso stellare, l'et√† di 24 miliardi di anni). L'intenso lavoro che stava facendo con il cervello elettronico e la sua lunga esperienza di matematico suggerirono ad Hoyle la fantastica idea di un gigantesco calcolatore costruito in base ad istruzioni giunte direttamente da una stella della costellazione di Andromeda, lontana da noi duecento anni-luce. Evidentemente, nell'immensit√† dello spazio c'√® qualcuno che sta cercando di comunicare con noi: perch√©? Ma la cosa pi√Ļ straordinaria √® che una volta costruito il gigantesco calcolatore, questo fornisce i dati necessari per creare addirittura un essere vivente. E quest'essere vivente, per una raffinata astuzia degli extraterrestri, √® anche una bella donna. Alla BBC l'idea di Hoyle piacque: e per poter realizzare l'impresa gli affiancarono uno dei migliori scripwriter che avevano. John Elliot, infatti, che ha solo tre anni meno del cinquantenne Fred Hoyle, nel 1954 aveva scritto e prodotto una delle serie pi√Ļ applaudite, Guerra nell'aria (la si √® vista anche in Italia), e vinto un premio speciale. Lo scienziato e il commediografo si misero ai lavoro con gran zelo ed entusiasmo: il risultato fu cos√¨ lusinghiero che un editore inglese chiese subito ai due di riscrivere la storia in forma di romanzo. Anche il libro ebbe un enorme successo, sia in Inghilterra che negli Stati Uniti: e Fred Hoyle e John EIliot ne hanno anche scritto il seguito, che Feltrinelli pubblicher√† fra breve e si intitoler√† L'insidia di Andromeda.