Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
bibliotecario Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
zecca_2000 zecca_2000 
bone bone 
Visitatore Visitatori(23)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Letteraria Bompiani - Bompiani

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:41094
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
Guerra fredda in un giardino
Lindsay GUTTERIDGE
 
Data:   Luglio 1973 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Cold War in a Country Garden, 1971
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:  
Tipologia:   Principali Dimensioni:  
Contenuto:   Non specificato  Nr pagg.:  
 
 
 
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Da Conan Doyle a Agatha Christie a John Le Carré a Adam Hall a Ian Fleming, la letteratura inglese gialla, nera e di spionaggio ci ha abituati agli eroi d'eccezione: personaggi folgoranti che fanno irruzione sulla scena letteraria e del costume e che talvolta diventano addirittura proverbiali. Mathew Dilke, inventato da Lindsay Gutteridge, è ultimo in ordine di tempo ma certamente tra i primi quanto a eccezionalità. Ex soldato e agente segreto, egli si presta a far da cavia in un esperimento scientifico che, allo scopo di risolvere il problema dell'esplosione demografica e del sovraffollamento del globo, mira a ottenere una drastica miniaturizzazione del genere umano. Identiche restando le sue facoltà fisiche e mentali, la statura di Dilke si riduce a sei millimetri circa. Questa riduzione introduce una feroce sproporzione nel mondo, in cui tutto, assolutamente tutto, va fuori scala: un pacifico giardino di campagna diventa di colpo una giungla gremita di terrori, le formiche appaiono grosse come tori, mostruosi scarafaggi corazzati indugiano incombenti tra lunghissimi steli d'erba, uno sputo è come una laguna. Dilke e i suoi amici riescono a sopravvivere in questo mondo selvaggio e mefitico e s'imbarcano in una rischiosissima missione: andare a collocare una microscopica radiotrasmittente sul cranio di un maresciallo romeno. Per fortuna la missione fallirà e Dilke s'innamorerà della bellissima negra Hyacinthe Yelwa Kasama: anche nel mondo degli orrori miniaturizzati sopravvivono certi sentimenti e certi istinti...
Il primo libro delle avventure di Mathew Dilke è pieno di originalità, di inventiva, di colpi di scena, è un'eccitante miscela di spionaggio, di fantascienza e di suspense, un'opera che la critica ha paragonato alle prime imprese di James Bond e addirittura alle memorabili vicende di Gulliver.