Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Autori
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Lucky Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Fantobelix Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(34)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Narrativa Nord - Nord

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:39995
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N. Volume:   233
Titolo:   L'Esilio della Regina
Autore:   Manda SCOTT
   Traduzione: Elisa VILLA
   Copertina: Nik KEEVIL
 
Data Pubbl.:   Novembre 2005 ISBN:    9788842914136
Titolo Orig.:   Dreaming the Hound, 2005
Note:   romanzo storico
 
Genere:   Libri->Spy Story
 
Categoria:   NON FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   140 x 210
Contenuto:   Romanzo  N. pagine:   552
 
 
  Ultima modifica scheda: fantagufo 07/01/2017-11:35:51
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
57 d.C. Da oltre quattordici anni gran parte della Britannia √® sotto l'occupazione romana. Dalla fortezza di Camulodunum, il governatore amministra con pugno di ferro la nuova provincia dell'impero e le popolazioni celtiche piangono la morte di migliaia di uomini, donne e bambini: interi villaggi sono stati sterminati per rappresaglia contro gli inutili tentativi di ribellione. Ma la Britannia non √® una terra ricca d'argento e d'oro e gli introiti provenienti dai tributi sono scarsi, cos√¨ l'imperatore Nerone, succube dei suoi consiglieri, non esita a cedere diritti commerciali ai mercanti di schiavi. Anche per questo le trib√Ļ britanne, sconfitte ma non spezzate, sembrano aspettare solo il momento giusto per insorgere. L'ovest del Paese ancora non √® sotto il giogo di Roma e nell'isola sacra di Mona - dove l'acqua e le spade proteggono le antiche tradizioni - si concentra il nucleo dei rivoltosi. Simbolo della resistenza √® Breaca, che in combattimento ha meritato il nome di Boudica, la Portatrice di Vittoria: nel cuore piange la perdita dell'amato Caradoc, ma continua a dedicarsi con tutta se stessa alla battaglia contro gli invasori. Durante l'estate, √® alla testa dei guerrieri per impedire alle legioni di raggiungere l'isola degli dei, mentre in inverno, va a caccia da sola, tendendo agguati ai nemici; i legionari sono arrivati a temerla, quasi fosse uno spirito delle montagne che si nutre delle loro anime. Intanto, in Hibernia, un uomo consuma il suo esilio. All'apparenza √® un umile fabbro, in realt√† √® Julius Valerius, gi√† decurione della cavalleria romana, e prima ancora B√°n, fratello di Breaca. Il suo animo √® lacerato dall'incapacit√† di scegliere tra quelle due vite, ma l'arrivo del saggio Luain Mac Calma pu√≤ convincerlo a riprendere le armi per la difesa della sua terra‚Ķ