Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Algernon Algernon 
Visitatore Visitatori(50)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Economica Tascabile - Fanucci

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:3876
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   72
Il barone sanguinario
Kim NEWMAN
     Traduzione: Bernardo CICCHETTI
     Copertina: Jay HONG
 
Data:   Gennaio 1998 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   The Bloody Red Baron, 1995
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   110 x 190
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:  
 
 
  Ultima modifica scheda: victory 11/05/2011-19:50:19
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Gli studi e gli esperimenti scientifici di alcuni collaboratori del Graf Von Dracula hanno dato vita a creature invincibili; vampiri mutaforma che con la sola forza di volontà diventano vere e proprie armi da guerra. «Le sue spalle si allargarono, la sua spina dorsale si allungò. Divenne più largo e più alto. I muscoli si gonfiarono come spugne bagnate... le braccia assunsero la forma di ali...» Tali macchine sono la carta vincente di una guerra di nessuno, ove gli umani chiedono di diventare non-morti e questi ultimi lottano per la vita eterna. Un poeta, Edgar Allan Poe, ha il compito di scrivere le gesta e la bibliografia di un grande eroe mutaforma, il Barone Rosso Von Richthofen, il cui padre-di-tenebra è lo stesso Dracula, grande regista di questa guerra mondiale. Sullo sfondo la figura di Charles Beauregard, da anni al servizio del Club Diogene, appare come l'ultimo esempio di onestà e rettitudine in un mondo di nosferatu pronti a tutto pur di placare il loro bisogno di sete rossa.