Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
io.robot Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Visitatore Visitatori(59)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Losanga 2 - immagine nel cerchio

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:379
 
Piace a 2 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 7.00
 
N.:   371
Essi ci guardano dalle torri
J. G. BALLARD (ps. di James Graham BALLARD)
     Traduzione: Hilja BRINIS
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   14 Febbraio 1965 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Passport to Eternity, 1963
Note:   Il titolo del racconto 'Il tempo si guasta' ├Ę errato. Il titolo corretto ├Ę 'Tredici verso centauro'
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   144
 
 
  Ultima modifica scheda: Lucky 02/09/2018-17:13:11
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Quando KingHey Amis lo defin├Č ┬źuna delle pi├╣ brillanti promesse della SF contemporanea┬╗, J. G. Ballard non aveva ancora scritto che due romanzi Il vento dal nulla (Urania 288) e Deserto d'acqua (Urania 311). Vennero poi i quattro magistrali racconti che non esitammo a riunire in una stessa Antologia (Urania 321) con altrettanti racconti di Clarke. Oggi con ┬źL'astronauta scomparso┬╗ e le altre short-stories di Essi ci guardano dalle torri, Ballard ha cessato di essere una ┬źpromessa┬╗ per affermarsi definitivamente come il terzo grande della SF inglese, con Arthur Clarke e John Wyndham. Ma pi├╣ ancora di questi ultimi e dello stesso Bradbury - che con lui ha alcuni punti di contatto - Ballard si va rivelando come un autore completo: uno di quegli scrittori che se dalla fantascienza traggono la loro ispirazione pi├╣ profonda e costante, finiscono tuttavia per imporsi su un livello di alta letteratura. Nelle due storie pi├╣ lunghe di questa raccolta, si notino la forza di scrittura e la stupefacente suggestione dei simboli; nelle tre pi├╣ brevi, s'ascolti per esempio quel suono di clalcsons che sale dai piedi del grattacielo... Sono storie ┬źdi semplice fantascienza┬╗: ma con un vento di tragedia vera sempre pronto a levarsi come un vento dal nulla, per trasformare la storia in poesia.