Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
Visitatore Visitatori(55)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Urania - Mondadori - Losanga 2 - immagine nel cerchio

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:367
 
Piace a 1 utente
Non piace a 0 utenti
Media: 8.00
 
N.:   359
Contatto col nemico
Autori VARI
     Traduzione: Beata DELLA FRATTINA, Ginetta PIGNOLO, Mario GALLI, Cesare SCAGLIA e Anna PEZZOLI
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   22 Novembre 1964 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:  
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Principali Dimensioni:   130 x 190
Contenuto:   Antologia  Nr pagg.:   128
 
 
  Ultima modifica scheda: mvent 16/06/2012-08:10:34
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Tutte le guerre sono fantascientifiche: i carri degli egizi, gli elefanti di Annibale, i segnali di fumo usati da Giulio Cesare in Illiria, i cavalli usati da Cortez in Messico, ebbero, al loro primo impiego, un valore d'arma segreta, di astuta e terrorizzante novità, al pari del radar o di un robot d'assalto. Per questo, e non perché siano particolarmente bellicosi, gli scrittori di fantascienza, da Verne e Wells in poi, si sono sempre ispirati volentieri al tema della guerra, che offre indubbiamente un terreno ideale per le narrazioni avveniristiche. Ne abbiamo raccolte alcune in questa antologia, e senza pretendere di influenzare gli stati maggiori, riteniamo che valga la pena di meditare sul sensazionale rovesciamento d'alleanze esposto da Philip Dick, sul Terzo Reich immaginato da Harry Harrison, sul povero generale schiacciabottone presentato da Edmund Cooper. E per non essere accusati, come spesso accade agli strateghi, di avere la vista corta, abbiamo tenuto conto di altre ipotesi, da quelle tutte terrestri, di pura azione e movimento, di Lee Vernon, a quelle lunari di Leinster, a quelle addirittura teologiche del diabolico Rav Russell.