Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
rammstein Vedi il profilo utente Amico di Urania Mania
Algernon Algernon 
astrologo astrologo 
Visitatore Visitatori(55)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:

Numero:        
Titolo:        
Tit.Orig.:        
Autore:        
Editore:        
Trama:        
Relazione:

 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Oscar Fantascienza - Mondadori - Doppia Numerazione

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:3667
 
Piace a 8 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 9.29
 
N.:   15 - 570
Il crollo della galassia centrale
Isaac ASIMOV
     Traduzione: Cesare SCAGLIA
     Copertina: Karel THOLE
 
Data:   1 Dicembre 1979 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Foundation and Empire, 1952
Note:   Riedizione in Oscar Fantascienza dellOscar n┬░ 570 [Ottobre 1974]. Ristampato in Oscar Bestsellers n┬░ 565 [Giugno 1995]
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Brossura
Tipologia:   Ristampe/Riedizioni Dimensioni:   110 x 184
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   224
 
 
  Ultima modifica scheda: Fantobelix 16/01/2016-10:02:04
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
L'immenso impero galattico ├Ę scosso da sussulti dell'agonia, dilaniato da sanguinose lotte intestine, e le autorit├á centrali non sono pi├╣ in grado di tenere a freno le rivolte che scoppiano da ogni parte. Da questa caotica situazione emerge una nuova temibilissima forza: una sorta di milizia privata che... con astuzia si impadronisce via via di tutte le leve di comando. Il suo capo ├Ę un avventuriero misterioso dotato, a quanto si dice, di poteri sovrumani: il Mule. Chi ├Ę? Da dove viene? Dove si nasconde? Troppo tardi coloro che vogliono annientarlo si accorgeranno che il Mule ├Ę pi├╣ forte e pi├╣ vicino di quanto sospettino.