Area Sito

 
Urania

Cambia Area DB:

» HELP HomePage «
» Forum
» Cerca
 
  

Database

 
» Database Collane UM
» Novità
» Wanted !!!
» Scambio/Vendita
» La Compagnia del Ciclo
» Giudizi/Commenti
» Libreria Virtuale
 
  

Utenti OnLine

 
marco.kapp Vedi il profilo utente 
Visitatore Visitatori(60)
 
  

Classifiche

 


 
  

URANIA Mondadori

 

 
  

Le figlie di URANIA

 

 
  

Ricerca Libri

 
Inserisci i dati:
Numero:
Titolo:
Tit.Orig.:
Autore:
Editore:
Trama:
Relazione:
 
  

Links Urania

 

 
  

Contatti

 
Amici di UraniaMania
Lo Staff di
Urania Mania
 
  
 

Saturno. Collana di fantascienza - Libra

Vai in fondo alla pagina
 
 
Codice:3257
 
Piace a 0 utenti
Non piace a 0 utenti
Media: 0.00
 
N.:   4
Non mordere il sole
Tanith LEE
     Prefazione: Ugo MALAGUTI
     Traduzione: Roberta RAMBELLI (ps. di Jole RAMBELLI)
     Copertina: ALLISON (ps. di Mariella ANDERLINI)
 
Data:   Gennaio 1978 ISBN:    non presente
Tit.Orig.:   Don't Bite the Sun, 1976
Note:  
 
Genere:   Libri->Fantascienza
 
Categoria:   FANTASTICO Rilegatura:   Cartonato con sovracoperta
Tipologia:   Principali Dimensioni:   128 x 195
Contenuto:   Romanzo  Nr pagg.:   172
 
 
  Ultima modifica scheda: Fantobelix 06/01/2019-21:23:01
 
   
 

Vai in fondo alla pagina
 
 
Esiste una città dove l'utopia si è realizzata. Può essere un paradiso, per una vita lunghissima, un paradiso nel quale ognuno è curato e accudito da robot perfetti, dove ogni giovane è jang, e può fare tutto ciò che vuole... suicidarsi per un numero infinito di volte, cambiare il proprio corpo, cambiare sesso, giocare con la vita e avere tutto a disposizione. Ma c'è una persona, in questa città, che non riesce a trovare la felicità in questo genere di vita. Prevalentemente donna, giovane e irresistibile, vive la propria esistenza tra mille inquietudini, insieme ai suoi compagni e alle sue compagne. Nella città, però, manca qualcosa... qualcosa che si può trovare forse nel mondo esterno, quella distesa temuta di vulcani che viene attraversata soltanto a bordo di veicoli corazzati, o che può esistere nella possibilità di avere un figlio, anche se ognuno deve decidere se di quel figlio sarà madre o padre... Un libro straordinario, che nessun autore avrebbe mai saputo concepire, e che è stato accolto dalla critica e dal pubblico americano come la rivelazione di uno straordinario talento, quella di Tanith Lee, una scrittrice capace di spaziare dall'epica classica alla geniale inventiva sociologica con una facilità e un talento che lasciano sbalorditi. Da molti anni non appariva una nuova scrittrice così ricca di talento: e in tutto il mondo già si parla di Tanith Lee come della scrittrice-guida della fantascienza degli anni '80.